Come scegliere la vasca da bagno per la tua casa

Il bagno di una casa non si può considerare completo senza una vasca, un oggetto che un tempo era considerato accessorio, ma che oggi è tornato ad essere al centro dell’arredamento.
Che sia un bagno tradizionale o una SPA casalinga, non è facile scegliere la giusta vasca da bagno.

In commercio puoi trovare tantissimi modelli, che rispondono a diverse esigenze di utilizzo, di spazio e di budget. Le vasche da bagno migliori rispondono ai tuoi bisogni specifici, e alla stanza dovre andrai a sistemarla.

Per capire quale vasca acquistare segui questa breve guida, e scopri quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione e quali sono tutti i modelli tra cui scegliere.

Vasche da bagno in base alla forma

Uno dei primi elementi da considerare quando si acquista una vasca da bagno è la forma. Questa si deve adattare al tuo bagno, sia in termini di spazio disponibile che di stile dell’arredamento.
Ogni stile del bagno ha una vasca dalla forma ideale, che sia esso un bagno classico, moderno, industrial, romantico, e così via.

La vasca rettangolare è uno dei modelli più tradizionali, e anche uno dei più apprezzati. Si può sistemare in praticamente ogni tipologia di bagno, e adattare anche agli angoli più piccoli della stanza. I modelli rettangolari possono partire da un minimo di 100cm fino alle vasche lunghe addirittura due metri.

La vasca ovale è elegante e romantica. Si adatta molto bene in contesti sia moderni che classici, a seconda del modello. A differenza della vasca rettangolare, però, non si posiziona sulla parete, e perciò necessita di un bagno con spazi più ampi.

La vasca angolare è la migliore per spazi piccoli, perché mescola la funzionalità con l’estetica. Anche se possono essere di dimensioni più ridotte, sono di solito piuttosto profonde. Le vasche profonde offrono una migliore immersione e sono molto apprezzate.

Una tipologia di vasca a parte è quella asimmetrica: si tratta di vasche dalle forme particolari, che possono mescolare angoli a curve, e sono di solito dei veri pezzi di design. Quelle che possiedono dei lati rettangolari possono essere installate a parete.

Vasche da bagno in base al materiale

Le vasche da bagno possono essere prodotte con diversi tipi di materiali, ognuno che soddisfa precise esigenze. Da quelli economici, fino a quelli di pregio, c’è il materiale giusto per ognuno.
I materiali più utilizzati delle vasche da bagno sono l’acrilico, la resina, la marmoresina, l’acciaio smaltato e la ghisa smaltata.

L’acrilico è uno dei materiali più apprezzati per le vasche. È resistente, antiscivolo, antibatterico ed è relativamente economico. La gestione dell’acrilico è semplice, ma richiede comunque una pulizia regolare.

La resina è un altro materiale apprezzato perchè malleabile e flessibile, e può essere richiesto in diversi colori. È molto resistente e si può riparare in caso di danni, oltre che essere antiscivolo. La manutenzione della resina richiede l’utilizzo di detergenti poco aggressivi.

La marmoresina è un prodotto che contiene resina e minerali. È un materiale eco-friendly perché si può riciclare. È resistente, antibatterico e si può pulire facilmente. Anche in questo caso il materiale si può personalizzare, creando un piacevole effetto simile al marmo (da cui proviene il suo nome).

L’acciaio smaltato è il materiale ideale per sopportare le diverse temperature dell’acqua. È molto resistente, ma lo smalto che lo ricopre deve essere spesso e di buona qualità, pena il rischio di danni alla superficie.

La ghisa smaltata è un altro materiale resistente, sia agli urti che alle temperature. Ha il vantaggio di trattenere il calore dell’acqua calda, perciò rende il bagno più piacevole. È un materiale particolare, amato soprattutto per i modelli vintage.

Vasche da bagno in base alla dimensione

Un altro elemento che bisogna assolutamente tenere a mente è la dimensione della vasca. Che sia una vasca ad incasso, una free-standing o una vasca pannellata, è sempre necessario capire quali siano le dimensioni del bagno e quale spazio dedicare alla vasca.

Il nostro consiglio è quello di non sacrificare troppo spazio per la vasca, anche se si vorrebbe una vasca molto grande e confortevole. Il rischio è quello di non avere sufficiente spazio per il resto dei sanitari.
Per ovviare al problema del bagno piccolo, si può ricorrere ad una vasca angolare, profonda ma adattata allo spazio disponibile.

In alternativa, se si possiede un bagno molto grande, si può scegliere una splendida vasca free-standing, sia nella classica forma rettangolare che in quella molto amata ovale. Le vasche di design free-standing sono un accessorio che renderanno l’ambiente molto più sofisticato, e i tuoi bagni molto più rilassanti.

Vasche da bagno in base allo stile

Abbiamo già accennato, in precedenza, come lo stile della vasca dovrebbe essere coerente con il resto dell’arredamento.
Per esempio, una grande vasca free-standing ovale si inserisce bene in un arredamento classico, oppure romantico, dai colori tenui e caldi. Una classica vasca rettangolare, magari da incasso, è perfetta per un bagno moderno e senza troppi fronzoli.
Una vasca di design, dalle forme asimmetriche, è perfetta per un bagno minimal dai colori a tinta unita.

Anche il colore gioca un certo ruolo nello stile del bagno. Il colore classico della vasca da bagno è il bianco perlato, ma ci sono alcuni modelli che permettono di scegliere anche tra altri colori. Per esempio, una vasca può essere interamente nera, oppure color acciaio per un effetto moderno e all’avanguardia.

I commenti sono chiusi