Consigli per eliminare le termiti del legno

Consigli per eliminare le termiti del legno

Le termiti del legno sono considerate come un vero e proprio incubo domestico. Tali insetti sono capaci di divorare ogni tipo di mobile dall’interno verso l’esterno e risultano difficili da localizzare. Sono conosciute anche con la denominazione di tarme e vanno rimosse in tempo, prima che possano provocare danni ben difficili da risolvere. Scopriamo insieme come eliminare le termiti del legno (Gli Specialisti della Disinfestazione sono un’azienda specializzata nella disinfestazione delle termiti) mediante pochi e semplici tocchi, con la chance di ridare tono all’intera mobilia della propria casa o del proprio ufficio.

Quali sono le specie di termiti più pericolose in Italia

Le termiti in casa sono insetti molto pericolosi, in grado di comparire soprattutto durante le stagioni di primavera e autunno. In occasione di tali periodi, un’abitazione può essere letteralmente infestata da queste creature poco gradevoli. Prima di scoprire come risolvere un simile problema, diamo un’occhiata alle specie di termiti che possono essere riscontrate in Italia con maggiore frequenza.

  • Il Kalotermes flavicollis è conosciuto anche con la denominazione di termite dal collo giallo e si riproduce all’interno del legno da lui stesso disintegrato. Quindi, esce da una porzione di legno e si sposta verso un’altra creando un ulteriore nido e così via all’infinito. Ovunque va, lascia come traccia i suoi escrementi, corrispondenti a piccoli oggetti marroni a forma di cilindro.
  • Il Reticulitermes lucifugus viene invece denominato anche termite sotterranea e nidifica in punti molto nascosti del legno. Si nasconde al meglio da eventuali fonti di luce e calore e si avventura fra le gallerie, dando vita a veri e propri tunnel grazie ai quali divorano il legno.
  • Il Cryptotermes brevis è la specie meno diffusa fra le tre citate e proviene prettamente dall’India e dall’Asia in generale. Si tratta di una delle termiti più pericolose in assoluto, in grado di generare gallerie quasi senza alcuna traccia di escrementi. Proprio per questo motivo, risultano alquanto complicate da localizzare.

Quali segnali indicano la presenza delle termiti del legno

Quando le termiti del legno penetrano all’interno delle loro relative superfici, possono lasciare alcuni segnali che possono risultare ben visibili, mentre in altri casi riescono a nascondersi a dovere rendendo così la situazione generale ancora più intricata. Vediamo quali sono i principali indizi che conducono alla scoperta di possibili colonie di termiti pericolose.

  • Prima di tutto, ci si può accorgere di una situazione strana notando ampi spazi di legno vuoto. In tali casi, come accennato in precedenza, le termiti si sono mosse rosicando il legno dall’interno verso l’esterno. Tuttavia, riescono a lasciare una piccola traccia di vernice in corrispondenza della parte esterna, traendo in inganno coloro che visualizzano il legno.
  • I danni alle superfici in legno sono invece molto più semplici da causare nel caso in cui siano comparse le tarme. Infatti, è sufficiente posizionare il proprio dito e premere con una certa veemenza. Se resta l’impronta del dito stesso, vuol dire che la parte interna del legno non esiste più e che gli insetti hanno compiuto la loro operazione.
  • Anche un pizzico di polvere fine può essere il simbolo di un’invasione da parte di un insieme di termiti del legno. Questa particolare sostanza viene realizzata proprio in seguito al lavoro portato avanti per divorare il legno e forarlo per uscire dallo stesso, generando vere e proprie crepe difficili da risanare.
  • Infine, un altro rischio è quello di trovare difficoltà nella chiusura di infissi in legno. Porte e finestre potrebbero avere a che fare con qualche piccolo inconveniente proprio a causa dei pericolosi insetti. Questi ultimi, dopo aver rosicato il legno, lasciano le loro solite tracce di escrementi e dilatano il legno stesso, oltre a riempirlo di umidità in modo che i serramenti non vengano chiusi del tutto.

Ciò che conta è muoversi d’anticipo ed evitare che qualsiasi inconveniente possa degenerare, attuando tutte le tecniche possibili per rimuovere le termiti del legno e salvare un materiale fondamentale per ogni struttura interna ed esterna.

Come rimuovere le termiti del legno da una casa

Cosa bisogna fare al fine di eliminare le tarme ed immergere il legno di un qualsiasi ambiente in una situazione di totale sicurezza?

La prima soluzione è senz’altro quella più banale e corrisponde alla rimozione di legno e cellulosa da determinati luoghi. Infatti, questi due materiali attraggono in misura notevole simili insetti, oltre agli ambienti ad elevata umidità. Bisogna muoversi allo scopo di ridurre al minimo qualsiasi problema potenziale, togliendo anche le foglie secche che vanno a depositarsi intorno a ciascun edificio. Infatti, è proprio in tali circostanze che le termiti del legno tendono a creare nidi che possono diventare ben difficili da estirpare in maniera definitiva.

A tutto ciò bisogna aggiungere la necessità di riparare eventuali perdite d’acqua, dato che quest’ultima potrebbe uscire dai rubinetti con una certa rapidità e attrarre a sua volta le tanto temute tarme. Vanno scongiurati eventuali ristagni sulle pareti, così come bisogna utilizzare solo legname trattato per giardini e terrazzi. Se il problema inizia a farsi preoccupante, sono disponibili diversi tipi di rimedi naturali, come ad esempio comodi spray, cartoncini d’acqua e persino l’acido borico. In particolare, quest’ultimo può essere accompagnato da piccoli vermi mangia-termiti e garantire un’efficacia davvero sorprendente.

Come scegliere: meglio da soli o con l’aiuto di uno specialista

Cosa bisogna fare nel caso in cui bisogna vedersela con le termiti del legno? Meglio muoversi in perfetta autonomia o chiedere aiuto ad uno specialista del settore? Se vengono attuate le tecniche di prevenzione citate in precedenza con la massima precisione possibile, le azioni in proprio possono risultare più che sufficienti al fine di ridurre al minimo gli effetti negativi di una situazione del genere.

Tuttavia, se l’inconveniente persiste, uno specialista può senz’altro dare una grossa mano a chiunque abbia a che fare con simili circostanze. Infatti, strumenti all’avanguardia sarebbero in grado di rilevare le colonie di termiti, prevedere il loro possibile sviluppo e debellare gli insetti nel giro di un arco di tempo molto contenuto. In entrambi i casi, ciò che conta è salvaguardare un materiale fondamentale come il legno, in tutte le sue forme.