La crescita dell’eCommerce B2c in Italia aumenta

Nel corso degli ultimi anni, un settore innovativo come l’eCommerce B2c ha vissuto una crescita davvero sorprendente. L’abbigliamento online cattura l’attenzione di un pubblico trasversale e anche l’Italia si sta rendendo conto di una simile situazione, con numeri che si fanno sempre più cospicui. Ecco come funziona un ambito di questo tipo e qual è il trend per il futuro immediato.

Il volume d’acquisto degli italiani

Tra i diversi settori sui quali gli italiani puntano per il loro eCommerce B2c, l’abbigliamento online occupa un ruolo di primo piano. Secondo quanto scaturisce dai test del Politecnico di Milano, tale ambito cattura l’attenzione di un pubblico tra i 35 e i 44 anni di età, con gli uomini che comprano più delle donne. Entrando nei particolari, buona parte degli acquisti viene effettuata mediante dispositivi mobili, con i vari marketplace che agiscono di conseguenza e ottimizzano le loro piattaforme per smartphone e tablet. Al contempo, sempre più soggetti sono abituati ad acquistare da casa.

Un incremento costante degli acquisti online

Ormai sempre più clienti scelgono di effettuare acquisti online, con una contestuale riduzione delle vendite presso i negozi fisici. Lo shopping direttamente a casa propria nasconde diversi punti di forza, tra i quali va sottolineata proprio l’opportunità di compiere transazioni finanziarie senza muoversi fisicamente. A tal proposito, i social network o le piattaforme di settore, come ad esempio l’e-commerce di Happiness, assumono sempre più rilevanza. In particolare, quest’ultima azienda è recentemente sbarcata anche in America e cattura l’attenzione di una quantità crescente di utenti.

L’utilizzo di tecnologie sempre più avanzate

Un altro fattore che fa propendere gli acquirenti verso l’abbigliamento online riguarda un utilizzo cospicuo di tecnologie innovative. Per esempio, è possibile scaricare una shopper app e trovare i capi preferiti semplicemente con un tap dal proprio smartphone. Da Facebook a Instagram passando per Pinterest, i social media assumono un ruolo di primo piano in un contesto simile. Inoltre, le aziende lavorano affinché ciascun consumatore possa avere a disposizione un’esperienza di acquisto ben mirata, con la prospettiva di trovare l’indumento giusto nel minore arco di tempo possibile. Bastano davvero pochi accorgimenti per cogliere al volo gusti ed esigenze del cliente e garantirgli la migliore proposta a prezzi sicuri e garantiti.

L’utilizzo di sistemi che colgono al volo le preferenze della clientela

In pratica, l’abbigliamento online riesce ad intercettare le volontà dei potenziali compratori tramite una sequenza di algoritmi ad elevata precisione. Un chiaro esempio in questo senso è rappresentato da Amazon, capace di elaborare dati, testi e immagini e mettere in mostra i modelli giusti per acquisti sempre più consapevoli. In questo modo, ogni utente può comprare ciò che vuole senza perdere tempo e all’insegna della massima comodità. Tutto ciò non va comunque a discapito dell’importanza che ancora oggi viene rivestita dal fattore umano. Un buon eCommerce B2c non può prescindere da un servizio di assistenza tecnica capace di assistere il cliente passo dopo passo, sia prima, sia durante, sia dopo l’acquisto di un determinato capo di abbigliamento. Con tali prerogative, una realtà aziendale del genere può trarre giovamenti complessivi non di poco conto.

I commenti sono chiusi