Macchine sottovuoto: come scegliere le migliori

Macchine sottovuoto: come scegliere le migliori

Al giorno d’oggi non molti in casa possiedono una macchina sottovuoto ma il suo utilizzo è in grande diffusione dato che è utile non solo per sigillare oggetti, ma anche soprattutto alimenti in busta chiusa al fine di conservarli per un tempo più lungo. Dato che sono macchine che hanno un costo è bene capire a cosa serve e quali sono gli aspetti importanti da tenere in considerazione al momento dell’acquisto.

L’utilità di una macchina per il sottovuoto

Sebbene sia un fattore di secondo utilizzo le macchine per il sottovuoto di tipo domestico vengono utilizzate non solo per gli alimenti ma anche ad esempio per i collezionisti che preservano i loro pezzi come francobolli, monete, fotografie, o altre cose d’epoca.

Ovviamente l’utilizzo principale è quello per sigillare sottovuoto gli alimenti e conservarli in modo più facile e più a lungo. In termini di tempo un alimento sottovuoto può essere conservato in frigorifero per una settimana e nel congelatore per addirittura un anno. Fatto importante è anche la capacità di conservare i liquidi come l’olio il vino eliminando l’aria dalle bottiglie o anche pietanze già cotte.

Come scegliere la migliore macchina sottovuoto

Come primo passo per una guida agli acquisti riguardo le macchine per sottovuoto è bene tenere in considerazione diversi parametri. Innanzitutto è bene precisare che l’estetica è l’ultimo dei fattori da tenere in considerazione ma porre l’attenzione sulla praticità di utilizzo del macchinario.

Prima di acquistare una macchina per sottovuoto è bene capire lo spazio che si ha a disposizione e la grandezza degli alimenti che si desidera conservare in modo tale da scegliere la macchina poesia più confacente alle proprie esigenze. In termini di funzionamento ciò che deve essere valutato attentamente è la pompa per il sottovuoto: È necessario che vi sia una doppia pompa e che sia ben analizzata la sua portata. Questo aspetto non solo garantirà un sottovuoto utile a preservare i cibi ma anche una grande resistenza e durabilità nel tempo della macchina.

Per quanto riguarda il dato tecnico si deve prestare attenzione ai Watt ossia alla potenza che esercita la macchina per creare il sottovuoto e per sigillare il sacchetto. Ovviamente più il dispositivo sarà potente meglio sigillerà i cibi in modo ermetico a dispetto del peso degli stessi. In ultima analisi ma non meno importante è bene essere certi della presenza di varie funzioni prima di acquistare una macchina per sottovuoto. Innanzitutto è necessario che ci siano molti livelli di vuoto con il peso relativo ai cibi ed anche il tempo in cui viene effettuata la chiusura ermetica. In sostanza maggiori saranno le funzioni maggiore sarà l’utilizzo della macchina.

La scelta dei sacchetti

Per scegliere i migliori sacchetti basta notare che siano groffati, dato che questi, rispetto a quelli con chiusura liscia non solo assicurano la fuoriuscita dell’aria ma mantengono meglio il sottovuoto. Inoltre è bene anche prendere dei sacchetti che siano idonei alla bollitura o alla cottura al microonde: potrebbero sempre tornare utili spendendo pochi euro. Di fondamentale importanza è anche accertarsi che non sia contenuta nei sacchetti alcuna sostanza dannosa per l’uomo come il bisfenolo A, che spesso si trova nei materiali plastici.

Per concludere è bene fare attenzione a un ultimo consiglio: quando si acquista una macchina sottovuoto non bisogna limitarsi ad acquistare i sacchetti ma in bene dotarsi subito di tutti gli accessori compatibili alla macchina scelta. In base alle vostre possibilità economiche potrete optare per dei rotoli al fine di autoprodurre sacchetti con le dimensioni che vi servono; un taglierino per tagliare il rotolo quando vengono prodotti i sacchetti; tappi per chiudere in modo ermetico le bottiglie dei coperchi per sigillare i barattoli da conserva.