Siti d’incontri, perché gli italiani li amano così tanto

Sarà la facilità di potersi collegare ad internet in qualsiasi momento della giornata e la frenesia della vita di tutti i giorni, ma sempre più italiani utilizzano o hanno utilizzato, almeno una volta, un sito d’incontri.

Il fenomeno dei siti per incontrare persone online è letteralmente esploso dopo il 2000, con la nascita di due grandi colossi del dating internazionale come Meetic e Tinder.

C’è chi ancora li considera un ricettacolo di persone in cerca di incontri fugaci ma, in realtà, le storie d’amore e le amicizie reali o virtuali nate da una semplice chat, sono milioni in tutto il mondo

Cerchiamo di capire quanti italiani li utilizzano ed i motivi che spingono sempre più persone ad iscriversi a questi siti di dating.

Il boom dei siti d’incontri in Italia: un pò di dati statistici

Se è vero che i primi siti d’incontri sono nati a cavallo del 2000, d’altra parte c’è da sottolineare come l’avvento degli smartphone collegati al web abbia messo il turbo al fenomeno del dating.

Oggi puoi infatti collegarti ai tuoi siti d’incontro preferiti in qualsiasi momento della giornata, anche quando sei a lavoro.

Concentrandoci sul trend dei dating in Italia, una ricerca pubblicata su YouGov ha sottolineato come circa il 35% degli italiani ha dichiarato di usare o aver utilizzato in passato un sito d’incontri.

Da questo 35% si evince un sensibile divario tra donne e uomini.

Solo il 28% delle donne ha utilizzato un’app di dating, contro il 43% degli uomini.

Questa indagine, in effetti, riflette la situazione attuale dei siti per incontrare persone in Italia.

La presenza di utenti maschi è sempre maggiore.

Questo è il motivo principale per cui moltissime app di dating riservano sconti oppure iscrizioni o funzionalità gratuite solo alle utenti donne.

Il motivo è semplice da intuire.

In questo modo incentivano le donne, che sono in minoranza, ad utilizzare con più frequenza la piattaforma, così da far felici anche i maschietti iscritti al sito.

Il 57% degli adolescenti italiani utilizza servizi di dating

Ovviamente i giovanissimi, più avvezzi all’utilizzo delle nuove tecnologie, sono tra i maggiori utilizzatori dei siti d’incontri.

Circa il 57% degli adolescenti li usa con successo.

Un dato interessante riguarda poi la fascia d’età che va dai 30 ai 44 anni che sfiora il 50%.

E gli over 65?

Beh anche loro non sono completamente a digiuno in fatto di dating.

Un abbondante 10% degli italiani con più di 65 anni, infatti, cerca compagnie proprio sul web.

Non a caso, esistono dei siti d’incontro esclusivamente dedicati a questa fascia d’età.

Gli italiani e gli amori nati online

Per gli scettici può sembrare assurdo ma è stato stimato che in sia in Italia che a livello globale, circa una relazione su tre nasce proprio su un’app di dating.

Questo dato sale in maniera vertiginosa se parliamo di coppie omosessuali, di cui circa il 70% sono nate proprio grazie al web.

In realtà, a pensarci bene, i siti d’incontri (utilizzati con criterio) ti danno la possibilità di conoscere persone che con molta probabilità non avresti mai incontrato dal vivo.

A cambiare, in effetti, è solo il primo punto di contatto che avviene totalmente in modo virtuale.

Per i più timidi può rappresentare un modo per vincere le proprie insicurezze, imparando ad aprirsi affrontando la paura di esporsi in modo graduale.

Mentre per i più estroversi è un’opportunità in più per fare nuove conoscenze.

Insomma ciò che la crescente diffusione delle app d’incontri anche nel nostro Paese sta contribuendo a fare è smettere, in parte, di stigmatizzare finalmente l’utilizzo di questo prezioso strumento.

Tuttavia circa il 30% degli italiani proverebbe un senso di vergogna ad ammettere di aver instaurato una relazione sentimentale iniziata online.

Forse perché una parte delle popolazione vede ancora le app di dating come una valvola di sfogo per persone sole o che si sentono tali.

In realtà, se si va oltre gli inutili pregiudizi di chi non conosce minimamente il mondo del dating, è possibile cogliere un mondo di opportunità inaspettato.

Esistono, ovviamente delle strategie e delle regole di comportamento (sul portale https://migliorisitidincontri.it/ trovi tante guide a riguardo) che, se seguite a dovere, permettono di sfruttare al massimo tale opportunità.

Gli italiani cercano solo l’amore online?

Il mondo del dating è variegato tanto quando la società che ci circonda.

Infatti gli italiani usano le app di incontri per gli scopi più disparati.

C’è chi ha semplicemente bisogno di fare due chiacchiere, magari perché si sente solo oppure è appena uscito fuori da una relazione burrascosa.

Altri sono single da tanto tempo e sperano di trovare la loro anima gemella.

Infine c’è chi non ha intenzioni serie e vuole semplicemente organizzare incontri occasionali, senza alcun impegno.

Di fatto, tutti gli intenti che ti ho appena elencato non sono poi così diversi da quelli che è possibile riscontrare in ogni singola persona che potremmo incontrare per la prima volta dal vivo e non in una chat.

La verità è che le differenze tra il dating online e gli incontri sentimentali al di fuori del web è estremamente sottile e spesso si riduce semplicemente alle modalità con cui avvengono i primi approcci.

I siti d’incontri più utilizzati nel nostro Paese

Chiudiamo questo rapido excursus nell’evoluzione del dating in Italia scoprendo quali sono le app d’incontro più utilizzate nel Bel Paese.

Al primo posto troviamo Meetic, un sito francese nato nel 2001 e diventato uno dei più famosi a livello globale.

Al secondo posto troviamo poi Badoo, preferito soprattutto dal pubblico femminile.

Al terzo posto c’è poi Tinder, seguito dal meno famoso Lovoo.

A fare da contorno a questi 4 colossi del dating internazionale ci sono poi tantissime altre piattaforme che spesso, però, non sono da prendere in considerazione.

Quando si sceglie il sito d’incontri a cui iscriversi bisogna sempre, infatti, tener presente che maggiore è il numero di utenti iscritti sulla piattaforma, maggiori saranno le probabilità di fare nuove conoscenze.

Di piccoli siti d’incontro ne esistono tantissimi, forse oltre 1000, ma solo i più famosi posso garantire un numero di iscritti tale da assolvere alla loro funzione.

Esistono, ad esempio, piattaforme dedicate solo agli incontri occasionali oppure altre prettamente a chi vuole organizzare incontri extraconiugali.

Il consiglio è di prediligere sempre i siti più famosi, anche per una questione di sicurezza, assistenza e privacy.

I commenti sono chiusi