5 cose da controllare prima di scegliere un esperto SEO

Con l’incredibile quantità di spam e aziende poco affidabili che circolano online, può essere frustrante e intimidatorio trovare l’esperto SEO giusta per te. Dopotutto, la SEO è un investimento a lungo termine e può davvero creare o distruggere la tua presenza sul web a seconda di come viene condotta la strategia, quindi fai i dovuti controlli prima di selezionare un esperto per gestire la tua SEO. Per farti un’idea di massima un primo controllo sul professionista a cui intendi affidare il compito ci sono 5 punti che puoi considerare quando stai cercando il miglior esperto SEO per il tuo business.

Proposte ed offerte realistiche

Se sembra troppo bello per essere vero, allora probabilmente non è vero. Cerca di selezionare un professionista SEO che offro risultati realistici e non utilizza garanzie. La SEO è un processo lento e continuo, fatto spesso di continui aggiustamenti, spesso minimi e neanche visibili all’utente finale.

Per questo motivo nessun esperto SEO ha la capacità di garantire risultati di posizionamento sui motori di ricerca al 100% poiché gli algoritmi di Google, Bing o altri search engine, sono fuori dal controllo di qualsiasi esperto o agenzia SEO come Filippo di j factor.

Qualsiasi garanzia di risultati su un posizionamento nelle prime posizioni della SERP (serach engine result page) dovrebbe già essere un campanello d’allarme per farti scartare il (sedicente) professionista SEO. Un vero, onesto e professionale, esperto SEO non può garantirti nessun risultato e te lo deve chiaramente specificare. Al limite si può garantire il massimo dell’impegno su una strategia pensata apposta per il tuo business.

Esperienza

È una buona idea guardare da quanto tempo il consulente SEO a cui stai pensando di dare il lavoro è in attività. Il periodo di tempo da quando l’esperto è operativo sul mercato con le sue consulenze è indicativo del suo livello di esperienza. Un esperto che ha fornito assistenza a molti clienti, meglio se in diversi settori merceologici, ha una certa esperienza e sa cosa funziona e cosa no.

Casi di studio

Un valido esperto SEO non dovrebbe avere solo casi di studio prontamente disponibili, ma dovrebbe essere più che felice di mostrarteli. I casi studio dovrebbero evidenziare il suo lavoro e fornire esempi concreti delle prestazioni ottenuto grazie al suo intervento, convalidando la sua competenza e abilità. I case study sono una testimonianza della capacità del professionista di fornire risultati positivi, quindi assicurati che l’esperto che stai prendendo in considerazione siano in grado di fornirli per te.

Certificazioni

È bene chiarire che non esiste una “certificazione SEO” riconosciuta o a cui fare riferimento. Esistono certificazioni standard che molti esperti SEO detengono per Analytics e PPC (pubblicita’ pay per click). Google, Yahoo e Bing hanno tutti le proprie certificazioni per PPC ed i professionisti che detengono tali certificazioni hanno dimostrato la propria conoscenza delle piattaforme pubblicitarie di ciascun motore di ricerca.

Queste certificazioni, una volta conseguite, non sono perenni ma vanno periodicamente rinnovate, sostenendo dei nuovi test. Sapere che il professionista le ha in corso di validità vuol dire trovarsi di fronte a un esperto costantemente aggiornato ed informato.

Pratiche etiche di lavoro

Chiedi all’esperto SEO quale tipo di strategie usa e faglielo spiegare in termini comprensibili. Qualsiasi strategia che sembri manipolativa o non etica dovrebbe destare preoccupazione immediata. I professionisti etici non avranno problemi a rispondere alle tue domande e a spiegare i dettagli della loro strategia in modo che non ci siano dubbi nelle loro pratiche.

Sebbene la SEO possa essere un argomento intimidatorio se non ti è familiare, è importante controllare per bene l’esperto SEO a cui decidi di affidarti, fa quindi una ricerca accurata e non delegare questo compito al primo arrivato o peggio ancora a qualche “smanettone” senza né arte né parte. Ricorda: c’è in gioco l’immagine del tuo business sul web.

I commenti sono chiusi