Come gestire una pausa di riflessione

Una coppia consolidata va in crisi per diverse ragioni. In alcuni casi, la crisi può essere causata da problemi di comunicazione, mentre in altri casi può essere causata da problemi di fiducia o di intimità. Spesso l’esito di una crisi è la richiesta di una pausa di riflessione, che però è sempre unilaterale e mai concordata.

Uno dei motivi principaliuni per cui una coppia va in crisi è la mancanza di comunicazione. Quando le persone smettono di comunicare tra loro, la relazione può diventare stagnante e noiosa. Inoltre, la mancanza di comunicazione può portare a malintesi e fraintendimenti, che possono danneggiare la relazione.

Un altro motivo per cui una coppia va in crisi è la mancanza di fiducia. Quando uno dei partner perde la fiducia nell’altro, può essere difficile ricostruirla. La mancanza di fiducia può portare a comportamenti gelosi e possessivi, che possono danneggiare ulteriormente la relazione.

La mancanza di intimità è un altro motivo comune per cui una coppia consolidata va in crisi. Quando le persone smettono di sentirsi attratte l’una dall’altra, possono iniziare a cercare la compagnia di altre persone. Questo può portare a infedeltà e tradimenti, che possono distruggere completamente la relazione.

In alcuni casi, la crisi può essere causata da eventi esterni, come la perdita di lavoro o la malattia di un familiare. In questi casi, la coppia può avere difficoltà a gestire lo stress e le difficoltà che si presentano, il che può portare a tensioni e conflitti nella relazione. Il sociologo Adriano Rossi affrontando questo problema nel suo articolo Pausa di Riflessione, dice che non bisogna affrontare questa fase nella speranza che lui cambi idea, bisogna mettere in atto una serie di azioni per creare nuove dinamiche funzionali nella coppia riuscendo ad ammettere anche i propri errori.

Sta di fatto che se ti ha chiesto una pausa di riflessione stai attraversando un periodo davvero caotico della tua vita. Temi che non torni più, che sia una scusa per lasciarti lentamente piuttosto che farlo nell’immediato.

Come affrontare la pausa di riflessione

Anche se la stai subendo come decisione presa dal partner dentro di te c’è la consapevolezza che in fondo le cose non stavano funzionando nella coppia. La gestione di una pausa di riflessione può essere utile in molte situazioni diverse, ad esempio per prendere una decisione importante, risolvere un problema complesso, o semplicemente per rilassarsi e riprendere energia.

Ecco alcuni suggerimenti su come gestire al meglio una pausa di riflessione:

  1. Decidi la durata della pausa: prima di iniziare la pausa, chiedigli di quanto tempo ha bisogno per questa riflessione. Questo ti aiuterà a mantenere il focus e ad evitare di perdere troppo tempo.
  2. Resisti alla tentazione di vedere cosa fa, se possibile, spegni il telefono, il computer e tutti gli altri dispositivi. Questo ti aiuterà a evitare distrazioni e a concentrarti meglio. Infatti è inevitabile che andrai a vedere cosa sta facendo lui nel frattempo ma questo è un errore, devi concentrarti su cosa evi fare tu per sorprenderlo alla fine della pausa.
  3. Trova il tempo per rilassare la tua mente, respira profondamente: prenditi qualche minuto per respirare profondamente e rilassarti. Questo ti aiuterà a ridurre lo stress e a concentrarti meglio.
  4. Scrivi i tuoi pensieri, prendi appunti su ciò che stai pensando durante la pausa. Questo ti aiuterà a chiarire le tue idee e a prendere decisioni più consapevoli. Chiediti perché non stavate più funzionando e su quali sono le vere responsabilità.
  5. Se ti senti stressata o troppo concentrata sui tuoi pensieri, prova a fare un po’ di esercizio fisico. Questo ti aiuterà a ridurre lo stress e a rilassarti.
  6. Dopo aver fatto una pausa rifletti di nuovo sulle problematiche che stavano trascindando in basso il vvostro rapporto.
  7. Rileggi i tuoi appunti e cerca di approfondire le tue idee. Cerca di pensare in modo creativo e non limitarti alle soluzioni ovvie.

Preparati allo scenario peggiore, cioè che lui non voglia tornare ma sii consapevole che questo non significa che è finita per sempre. Evidentemente non vi siete presi la giusta tempistica oppure ancora non ci sono le condizioni per dimostrargli i tuoi cambiamenti. Ricorda che la gestione di una pausa di riflessione dipende dalle tue esigenze e dalle tue preferenze personali.

Conclusione

Quando ti ha chiesto una pausa di riflessione il tuo mondo è come si fosse capovolto, seri rimasta incredula, sapevi che eravate in crisi ma non pensavi fino a questo punto. Tuttavia puoi vivere questa pausa con la consapevolezza che avevate bisogno di un nuovo inizio e che se lavorerai su te stessa riuscirai a raggiungere questo obiettivo.

Quindi, piuttosto che continuare a pensare negativo ed essere sopraffatta dalle tue paure inizia oggi la tua rinascita.

I commenti sono chiusi.