I benefici della sigaretta elettronica: cosa bisogna sapere

Il tema sigaretta elettronica è di grande attualità: sono tanti coloro che si interessano a questo argomento per poter cambiare le proprie abitudini quotidiane in meglio. Ecco dunque tutto quello che occorre sapere sugli effettivi benefici della sigaretta elettronica per la salute dell’uomo.

Sigaretta elettronica: come funziona?

Molti si chiedono se effettivamente sia meglio fumare la sigaretta elettronica oppure quella classica. Per poter rispondere a questa domanda è bene partire dalla base, ovvero da quello che è il funzionamento di questo sistema di ultima generazione. Andando nello specifico, la sigaretta elettronica è una soluzione da molti indicata come un primo step per provare a ridurre l’apporto di nicotina e di tutte le malsane sostanze che vengono emesse con la combustione della normale sigaretta.

Il funzionamento della sigaretta elettronica è molto semplice: si tratta di un dispositivo che prevede al suo interno del liquido aromatizzato che viene vaporizzato manualmente mediante un apposito bottone. Questo vapore viene aspirato da chi la utilizza e dà una sensazione di piacere molto simile a quella della sigaretta classica. E proprio questo è un aspetto che rende questo sistema molto gradito ai fumatori in quanto sembra proprio di fumare una normale sigaretta sia per la gestualità che per la fumosità.
Andando dunque a vedere quelle che sono le sue componenti, si può parlare di alcuni elementi fondamentali come la batteria ricaricabile, l’atomizzatore ed il serbatoio. La batteria, molto spesso al litio e ricaricabile mediante un caricabatteria specifico, permette di attivare la resistenza che si trova nell’atomizzatore e dunque fa in modo che venga vaporizzato il liquido. Le batterie disponibili in commercio sono molte: si va da quelle con LED luminosi che si accendono nel momento in cui si aspira fino a quelle con attacco diretto mini-USB e così via. Insomma qualsiasi esigenza può essere accontentata e ognuno potrà trovare la soluzione migliore per sé.

Per quanto concerne l’atomizzatore, può essere considerato a tutti gli effetti come l’elemento cruciale della sigaretta elettronica presente in commercio. Al suo interno vi è una resistenza che, quando riscaldata, fa in modo che il liquido diventi vapore nel serbatoio. Anche in questo caso si parla di diversi modelli disponibili, anche se i più diffusi sono senza dubbio quelli Tank con testina fissa o intercambiabile. Si può dire che l’atomizzatore Tank permette di versare il liquido all’interno del serbatoio e vaporizzarlo direttamente, tenendo comunque sempre sotto controllo il livello del liquido: un sistema molto intuitivo e nello stesso tempo estremamente semplice che ha avuto riscontri positivi tra tutti coloro che utilizzano abitualmente la sigaretta elettronica.

Il clearomizzatore invece è un altro sistema particolare previsto in alcuni modelli e che è lo stesso popolare. Si tratta sempre di un atomizzatore che prevede un blocco unico connesso col serbatoio. In molti casi si può notare come esso sia trasparente e quindi visibile anche tenendo semplicemente in mano la sigaretta elettronica: il vantaggio principale è che permette di avere una cadenza migliore dal punto di vista del rendimento dell’atomizzatore.

Benefici della sigaretta elettronica

Si può parlare di alcuni benefici molto interessanti collegati all’utilizzo della sigaretta elettronica. In primo luogo, si può dire che questo dispositivo migliora la salute polmonare rispetto alla sigaretta classica. I vapori prodotti non sono in alcun modo irritanti per i polmoni, anche perché si tratta di liquidi a base acquosa. I fumatori, perciò, possono ottenere un sollievo alquanto immediato iniziando a fumare questo tipo di sigaretta. I vapori prodotti vanno a pulire del tutto le vie aeree, liberandole da muco e catarro che alla lunga potrebbero diventare dannosi per la salute. Altro beneficio della sigaretta elettronica di cui bisogna parlare è l’aumento della capacità respiratoria. Questo è un effetto importante in quanto i fumatori avvertono sempre più frequentemente un ritardo notevole nel recupero del fiato, anche chi è in allenamento costante. La sigaretta elettronica invece permette di inalare solamente vapore che non va a minare la capacità respiratoria.

La sigaretta elettronica può diventare un’ottima possibilità per evitare di avere danni a olfatto e gusto, due sensi di fondamentale importanza. Col tempo i fumatori incalliti potrebbero notare una marcata alterazione delle particelle sensoriali senza avere conseguenze negative col passar del tempo.

I falsi miti più diffusi sulla sigaretta elettronica

Esistono svariate dicerie e falsi miti riguardo la sigaretta elettronica. Per un po’ di tempo sembrava che questa fosse la responsabile principale di tanti mali per la salute dell’uomo. Va fatta dunque un po’ di chiarezza per evitare di andare incontro ad informazioni non reali. Uno dei più comuni è quello che vede la sigaretta elettronica come causa di acqua nei polmoni. La spiegazione di questo falso mito è legata al suo funzionamento: poiché si tratta di vapore che viene aspirato, potrebbe sembrare logico che questo vada a depositarsi negli alveoli polmonari. Eppure, da un punto di vista scientifico, non è affatto così come dimostrato dalla vicenda di una donna della Pennsylvania che fu ricoverata dopo tre settimane di uso di questo dispositivo, salvo poi essere riscontrata una forte allergia alimentare ad alcuni crostacei.

Su un campione di circa 70.000 persone, è stato chiesto ad ognuno di loro se avessero mai avuto un infarto: tra questi vi erano utilizzatori di sigarette normali e di quelle elettroniche. Il risultato ha dimostrato che il 3,6% di coloro che utilizzavano le e-cig era andato incontro ad attacco cardiaco in passato, mentre oltre il 6% tra coloro che fumavano quella classica. Una smentita secca che è stata confermata anche sulla celebre rivista scientifica Journal International de Medicine, con un articolo che ha voluto evidenziare come la sigaretta elettronica non sia un fattore che incide con pericolosità ai fini di un possibile infarto.

Finendo poi col parlare di una delle bufale più diffuse per quanto concerne la sigaretta elettronica, ovvero che questa preveda al suo interno dei liquidi molto tossici per l’uomo. Una ricerca che è stata condotta da un team di esperti di Trusticert e sapientemente coordinata dal dottor Emanuele Ferri, ha analizzato proprio la potenziale tossicità dei liquidi. I ricercatori sono andati proprio ad analizzare in vitro il contenuto chimico di questi liquidi per capire quale potesse essere la loro azione sul sistema polmonare. Sui più di 200 aromi che sono stati analizzati sono stati solamente due i picchi di tossicità superiori all’8%. La media generale non ha superato il 2%, a dimostrazione che non è affatto vero che i liquidi siano pericolosi per la salute di chi utilizza la sigaretta elettronica.

In conclusione

Andando a concludere quella che è un’analisi effettiva dei benefici della sigaretta elettronica, è bene porre l’attenzione su quanto sia importante una corretta informazione. Questo dispositivo è moderno e ha creato comunque un’ampia serie di discussioni: documentarsi in merito diventa perciò doveroso per chi voglia utilizzarlo in maniera tale da scongiurare qualsiasi tipo di pericolo.

In ogni caso è sempre bene affidarsi a dei professionisti del settore che sappiano dare le giuste informazioni in merito, come Terpy.it che è uno degli e-commerce più affermati del momento per gli amanti della sigaretta elettronica.

I commenti sono chiusi