Quotazione dell’oro usato: scopri qual è il giusto valore del tuo oro

Sicuramente ognuno di noi avrà qualche gioiello, magari appartenuto a nonni e ai bisnonni, lasciati in soffitta a prendere polvere. Bracciali, collane, ciondoli o medaglie di guerra, molto spesso oggetti come questi rimangono nascosti per anni.

Ma una volta ritrovati questi piccoli tesori, la domanda che la maggior parte delle persone si pone è esattamente la seguente: quanto potrei guadagnare portando questi oggetti ad un compro oro?

Se anche tu cerchi risposta a questa domanda, continua la lettura di questo articolo. Troverai alcuni preziosi consigli utili per scoprire la giusta quotazione dell’oro usato, e non commettere l’errore di svenderlo ad un prezzo irrisorio.

Il valore dell’oro

Prima di parlare dell’esatto valore dell’oro usato, è doveroso sapere che non tutto l’oro ha lo stesso valore, infatti c’è una netta differenza tra quello puro comunemente chiamato ventiquattro carati e quello a diciotto carati.

Il valore dell’oro usato al grammo (vedi qui https://www.vendereorousato.com/) oggi è di circa 50 euro, sempre parlando dell’oro puro. Tuttavia la maggior parte dei gioielli di cui la gente solitamente intende disfarsi non è realizzato con quel determinato tipo di oro, ma in oro a diciotto carati. Questo significa che quel determinato oggetto è formato per tre quarti da oro puro, e per la restante parte da altri metalli, necessari a renderlo resistente e adatto all’utilizzo, in quanto l’oro puro è un metallo molto morbido. Non a caso nei film western i cercatori d’oro mordevano le pepite per verificarne la purezza lasciando i segni dei denti.

Per calcolare il valore dell’oro a diciotto carati, chiamato anche oro 750, bisogna sottrarre quindi un quarto del valore di quello puro, così facendo si può calcolare che il valore al grammo dell’oro dei gioielli più comuni è di circa 35 euro.

Come vendere il proprio oro

Una volta scoperta la valutazione dell’oro usato al grammo bisognerà affidarsi ad uno dei tanti compra oro che si trovano sparsi nella propria città. Ipotizzando di voler vendere una collana di circa dieci grammi di oro a diciotto carati, il cui valore almeno sulla carta è di circa 350 euro, il titolare di un compra oro onesto dovrebbe offrire una cifra che oscilla dai 280 ai 300 euro, pagando il vostro oro quindi tra 28 e 30 euro al grammo.

Nel migliore dei casi dunque, vendendo l’articolo a 300 euro, il compra oro avrebbe un margine di guadagno di circa 50 euro.
In poche parole la differenza di prezzo tra domanda e offerta è il guadagno vero e proprio del compra oro.

Un buon consiglio è quello di affidarsi a compra oro rinomati in cui lavorano professionisti del settore, ed evitare di vendere i vostri gioielli direttamente in gioielleria.

Utile tra le altre cose ascoltare l’offerta proposta da più negozi, così da poter scegliere il prezzo di vendita più vantaggioso per voi, tra i vari preventivi proposti, riuscendo così ad ottenere il massimo introito dalla vostra vendita.

In conclusione

Per concludere, al fine di riuscire a fare un buon affare e ricavare un buon rientro economico dalla vendita di oro usato è necessario seguire alcuni passi fondamentali.
Ad esempio è vitale conoscere la giusta quotazione dell’oro usato in borsa sia dell’oro puro che di quello a diciotto carati per non farsi trovare impreparati da eventuali compra oro scorretti, poiché non tutti i negozianti espongono le variazioni del valore dell’oro in tempo reale.

Bisogna poi avere una chiara idea sul valore complessivo alla quale si spera di vendere l’oggetto in questione, pazientare ed ascoltare più offerte dai vari negozi compra oro presenti in città. Solo così facendo si riuscirà a vendere il gioiello al prezzo più alto, massimizzando in questo modo il guadagno personale.

I commenti sono chiusi.