Come scegliere le zanzariere per la propria casa

Con l’arrivo dell’estate arrivano anche insetti e zanzare ed ogni casa dovrebbe essere protetta con delle zanzariere da questi fastidiosi intrusi. Ancora non hai installato le zanzariere? In effetti sei ancora in tempo e se non hai ben chiare le idee su che tipo di zanzariera acquistare leggi la nostra mini guida su come acquistarle.

Quanti tipi di zanzariere esistono?

In commercio esistono tantissimi tipi di zanzariere. Trovi tantissimi modelli che si differenziano in base a diverse caratteristiche: il tipo di apertura, tipologia della rete, tipo di chiusura o meccanismo che aziona l’apertura e la chiusura della rete stessa.

Le posso acquistare anche online?

Certo come tutti i prodotti anche le zanzariere possono essere acquistate online. Molto spesso in questi stessi negozi virtuali hai anche la possibilità di avere una consulenza sulle agevolazioni fiscali per i lavori che apportano in termini di risparmio energetico. In questo caso però è importante che tu sappia prendere il rilievo o la misura del vano finestra o balcone dove sarà installata la zanzariera fai da te. Ma non preoccuparti pechè molti negozi online come Le tapparelle oppure Rogiamstore forniscono guide ben precise per un acquisto corretto se vuoi maggiori informazioni qui trovi una guida completa all’acquisto delle zanzariere Emmeplast.

Vediamo adesso quanti tipi di zanzariere esistono in commercio e come puoi soddisfare ogni tua esigenza di protezione della casa da insetti e zanzare

Zanzariere Verticali

Solitamente le zanzariere verticali vengono installate alle finestre per proteggere gli ambienti all’interno dei quali potrebbero introdursi zanzare, insetti e fastidiosi animaletti. In questo caso specifico il termine verticale sta ad indicare lo scorrimento verso l’alto (apertura) o verso il basso (chiusura) della rete oppure dei pannelli che compongono la zanzariera. Insomma ci sono zanzariere che possono soddisfare ogni tipo di esigenza. Esistono anche le cosiddette zanzariere con guida o profilo telescopico. Queste sono particolari zanzariere che riescono facilmente ad adattarsi anche ai vani finestra fuori squadro. Quest’ultimo termine sta semplicemente ad indicare che la larghezza della finestra non è omogenea per tutta la sua altezza. Quindi una zanzariera con perimetro fisso non adattabile lascerebbe delle fastidiose fessure attraverso le quali potrebbero passare insetti, zanzare e piccoli animali. In questo caso invece tutto ciò non succede poiche con le zanzariere con profilo telescopico la struttura perimetrale sarà ben salda, adattandosi al vano della finestra stessa.

Zanzariere a catena e zanzariere a rullo

Partiamo dalle zanzariere a catena. In questo caso la tipologia di zanzariera è determinata dal comando che ne aziona l’apertura e la chiusura. Infatti in questo caso particolare la catena non fa altro che azionare un rullo contenuto all’interno di un cassonetto. Il rullo ruotando su se stesso avvolge la rete della zanzariera. In questo caso particolare infatti si parla anche di zanzariere a rullo. In realtà quelle a rullo possono essere anche zanzariere con meccanismo di apertura e chiusura a molla. Quest’ultimo meccanismo viene utilizzato soprattutto come vedremo a breve nelle zanzariere laterali.

Zanzariere laterali

Sono tutte quelle zanzariere in cui lo scorrimento della rete oppure dei pannelli che compongono la zanzariera scorron lateralmente. Questo tipo solitamente viene utilizzato per portefinestre oppure balconi. In questo caso infatti una zanzariera verticale sarebbe scomoda da azionare.

Zanzariere a molla e magnetiche

In questo caso la distinzione è determinata non solo dal meccanismo di azionamento della rete ma anche dal tipo di chiusura della barra maniglia a cui è ancorata la rete stessa.

Questo tipo di zanzariere come abbiamo detto prima sono azionate da un meccanismo a molla che riavvolge la rete attorno al rullo contenuto nel cassonetto. Quindi anche in questo caso possiamo parlare di zanzariera a rullo. Solitamente nei modelli a scorrimento laterale il sistema di chiusura è magnetico o a calamita. La calamita solitamente è posta sulla barra maniglia che una volta chiusa aderisce perfettamente al profilo laterale della zanzariera.

Zanzariere ad anta e a pannello

Parlando delle zanzariere per balconi possiamo fare una ulteriore distinzione tra le zanzariere ad anta e quelle a pannello. Le prime sono composte da ante che solitamente si aprono verso l’esterno. Le seconde invece sono composte da pannelli sche scorrono su guide sovrapposte e parallele. Di queste ultime in particolare se ne trovano anche modelli verticali adatti quindi alle finestre di piccole dimensioni. Mentre solitamente per finestre di grandi dimensioni lo scorrimento dei pannelli è sempre laterale.

Zanzariere con bottoncini antivento o con guide a spazzola

Questi due tipi di zanzariere hanno una caratteristica comune ovvero essere particolarmente resistenti alle intemperie e agli agenti atmosferici. Infatti se devi installare una zanzariera ad un balcone oppure ad una finestra particolarmente esposta al vento queste sono davvero soluzioni ottimali.

Il modello con bottoncini è caratterizzato da una rete appunto rinforzata con dei bottoncini. Ovvero i margini del telo sono ripiegati su se stessi e tenuti fermi da piccoli bottoni che ne aumentano la resistenza ed il livello di tensione.

Il modello a spazzola invece evita in caso di forte vento la fuori uscita della rete oppure del telo dalle guide del profilo.

Insomma di zanzariere ce ne sono davvero tante non devi fare altro che soddisfare la tua esigenza specifica scegliendo la giusta zanzariera.

I commenti sono chiusi